Lascia un commento

L’incompreso…


Vi è mai capitato di parlare con delle persone, ma di notare che non vi capiscono? vi è mai capitato di avere l’impressione che una persona di lingua diversa dalla vostra potrebbe comprendervi di più rispetto alla persona che vi sta davanti e che parla la vostra stessa lingua?
A me succede così tante volte che ormai mi son fatta l’idea di non essere proprio capace a parlare, di venire da un altro mondo e da un’altra specie.
La cosa che più mi rattrista e mi avvilisce è il fatto che questo evento non accade solo quando parlo faccia a faccia con le persone, ma anche quando scrivo per via telematica, cosa che credo sia ancora peggiore, perchè per via telematica viene anche peggio spiegarsi. Tanto quanto anche con la mimica del viso si riesce a comunicare quello che realmente sta nel nostro pensiero, ma immaginate il caos di quando tutto ciò succede per via telematica?!
Ormai ho preso l’abitudine di non scrivere neanche un messaggio senza metterci almeno una “faccina” che indichi il mio stato d’animo.
Eppure le parole son quelle, l’italiano (nel mio caso) è quello e non si scappa, ma perchè accade ciò?
Vi confesso che sono veramente stanca di essere continuamente fraintesa…anche perchè passo la maggior parte del mio tempo a giustificare in modo altamente convincente quello che dico in precedenza. Nonostante le parole siano proprio quelle che voglio dire la gente fraintende comunque.
Ora dico…magari non sono stata graziata dell’abilità oratoria di un Cicerone, ma santa pazienza…non mi pare neanche di parlare “alienese”.
Eppure la gente mi fraintende…ogni singola parola che dico…allora mi sono soffermata a pensare…cosa rende diverso il modo di parlare di ognuno di noi?
Atteggiamenti? Mimica? sopracciglia? tono? dialetto? provenienza? modi di fare? carattere?
Credo che la risposta sia l’insieme di tutto quello sopraccitato.
Potete immaginare un milanese che parla con un sardo o comunque un ragazzo del nord che parla con un ragazzo del sud?
Correggetemi se sbaglio, ma in questo caso il fraintendimento è d’obbligo!
Perchè un sardo ha un modo diverso di esprimersi, non dico di certo migliore, ma diverso…più caldo e concitato anche in situazioni di tranquillità…un milanese invece può essere più freddo, scattante e sistematico.
La diversità nell’esprimersi si nota anche nel modo di scherzare…cosa che penso sia la nota rivelatrice della propria indole.
A parer mio anche come si è stati educati influenza il modo di esprimersi: una persona che è stata educata al dialogo, educata a tirar sempre fuori tutto, a dir le cose come stanno senza curarsi del proprio interlocutore, sicuramente avrà un modo di esprimersi eccellente e poco fraintendibile, rispetto ad una persona che è stata educata severamente, educata a stare al proprio posto, al rispetto degli adulti, molto probabilmente avrà grosse difficoltà nell’esprimersi e nel tirar fuori ciò che realmente pensa anche per paura di arrecare fastidio al proprio interlocutore, quindi sarà una persona non trasparente e facilmente fraintendibile.
Altra ipotesi, che secondo me è quella più azzeccata, è che avvicendevolmente non si comprende l’atteggiamento e il modo di fare di una persona perchè inconsciamente si crede che il proprio modo di esprimersi sia il migliore.
Purtroppo ho avuto questa sensazione e io non ne sono esente…anche io credo fermamente di non essere ambigua e fraintendibile e che siano gli altri a non comprendere me, ma chi mi dice che realmente sia così? Chi è nel giusto e chi invece sbaglia?
Nel chiedermelo continuerò ad essere fraintesa e a fraintendere…chissà se mai tutti quanti parleranno la stessa “lingua”…

Penso che da ora in poi attuerò questo schema XD :
Inventio (in greco Έυρησις dal verbo έυρίσκω): questo termine deriva dal verbo latino invenio, trovare, significava appunto trovare cosa dire nella sede pubblica, è il momento in cui chi compone cerca il materiale, i documenti che servono per creare il discorso.
Dispositio (in greco Ίάξις dal verbo τάσσω “dispongo”): significava trovare il modo più congeniale per disporre i documenti, questa disposizione può essere:
naturalis: nel disporre gli elementi si segue un filo logico
artificialis: modo molto elaborato nell’ordinare i documenti
Elocutio(in greco λέξις dal verbo λέγω):riguarda la scelta dello stile, della parola, possono entrare in campo anche le figure retoriche (l’ornatus)
Memoria (in greco Μνέμη dal verbo μιμνήσχω “ricordo”): esporre il discorso a memoria, usando le tecniche della mnemotecnica, imparate nella scuola di retorica
Actio (in greco ύπόκρισις dal verbo ύποκρίνω, verbo con il quale si indica il mestire di un attore): era il modo di porsi in pubblico, c’erano delle regole su come muoversi, dove guardare, come attegiarsi.

Annunci
4 commenti

Olaz complete: crema da giorno con filtri UV SPF 15 review


Ciao a tutti!!!
Allora oggi vorrei parlarvi di una crema viso che ormai uso da un bel po’ di mesi, di cui all’inizio ero scettica, leggendo tutte le review. Infatti molte ragazze hanno riscontrato dei problemi con questa crema, avendo problemi di brufoletti e punti neri.
Ma io ho voluto provarla comunque, anche perchè mi sembrava molto leggera come crema.
In effetti è consigliata per tutti i tipi di pelle, ma da utilizzare solo per il giorno, al mattino dopo la consueta routine per la pelle.
La crema in sè è leggera, ma dopo averla applicata, dopo qualche minuto diventa un pochino “oleosa” perchè al suo interno contiene anche la protezione solare, cosa veramente ottima, ma purtroppo con questa piccola controindicazione.

Io la utilizzo la mattina dopo aver lavato il viso con il mio detergente di sempre, e prima di applicare il trucco, e di fare la mia base, aspetto almeno 15 minuti, anche 30 minuti se possibile, in modo tale da farla assorbire completamente.

Considerazioni finali: Ho trovato la crema davvero ottima, la mia pelle ne ha tratto giovamento.
Il colorito è migliorato e uniformato (non soffro di cuperose, ma ho delle leggere discromie su guance, intorno alle narici e sul mento). Non ho avuto problemi con brufoletti e non mi sono spuntati punti neri e posso dire con certezza che non è comedogenica.
La mia pelle è mista ma con forte tendenza al grasso, ma,  utilizzando come detergente una saponetta allo zolfo, faccio in modo che la crema poi bilanci l’idratazione della mia pelle.

Quindi, crema consigliatissima, per prezzo e resa. Oltretutto contiene anche antiossidanti, cosa meravigliosa per pelli giovani (sui 20 anni circa) e per ragazze che vogliono cominciare a prevenire le prime rughette.
L’inci non è verdissimo, ma credo che non sia il caso di ossessionarsi troppo con l’inci. Io la trovo un ottimo compromesso.

Spero che vi sia stata utile la mia review.

A presto

The Dark Hourglass

1 Commento

E la chiamano libertà di parola…


Salve a tutti!

Tempo fa entrai su YouTube come mio solito per controllare gli aggiornamenti delle mie iscrizioni, quando tra i video “trend” mi trovo questo:

Incuriosita da questo titolo e anche un po’ offesa inizio a guardarlo.
A parte le miriade di inesattezze e incongruenze, questo ragazzo si è preparato a puntino un bel discorsetto scritto, con tanto di foglio, da cui legge bellamente con un tono saccente e allorquanto fastidioso!

Al chè mi sento presa in causa e decido di dire la mia…e non sono la sola a pensare che il contenuto di questo video sia inesatto e fuorviante!
Lascio il mio commento, educatamente, esponendo le mie ragioni.

Poco tempo dopo, questo ragazzo, ha disabilitato i commenti a questo video. Sono rimasta di stucco…una persona che si professa portatrice di verità, e che si impegna a svegliare le nostre coscienze, censura la voce delle persone e i pensieri di noi altri solo perchè non conformi al suo.

Capisco che lui fosse stanco di tutti i commenti inutili di persone inutili che continuavano a dargli del terrone e tante altre brutte cose, ma censurando loro ha anche censurato tutte le altre persone (nettamente in maggioranza) che desideravano un confronto con lui, un chiarimento, o semplicemente desideravano far sapere che non erano ignoranti come dichiarava lui.

Va beh…vado sul suo canale e decido di chiedergli come mai avesse disabilitato i commenti, e se per caso gli avesse dato fastidio il fatto che le persone non sono ignoranti come lui dice, tutto naturalmente nel massimo dell’educazione e del rispetto.
Oltretutto gli consigliavo anche di passare sopra ai commenti negativi e non costruttivi di tutte quelle persone che lo hanno offeso.

Sapete la sua risposta??? Oltre a non aver mai pubblicato il mio commento, mi ha anche bloccata…e l’ho notato oggi cercando di commentare un suo video:

Ora mi chiedo…una persona che si professa come “portatore di verità” come “coscienza sveglia” come “colui che ci risolleverà dalla nostra ignoranza”, come mai compie l’atto ignorante per eccellenza, cioè “tappare la bocca” di noi altri???

Ora…sono giunta ad una conclusione: per caso il “signore” ha deciso di trattare temi così scottanti solo per ottenere visualizzazioni che gli permetteranno di ottenere la partnership di YouTube e quindi di ricevere compensi per i video da lui caricati?

Non voglio essere nè cattiva nè maligna…ma mi ci ha proprio portato a pensare una cosa del genere!

Noto la mole di persone che lo seguono e che lo stimano, ma ritengo che tutto ciò che dice vada argomentato con tesi valide e solide.
Non gettando superficialmente frecciate su argomenti così importanti.
Santa pazienza…è una persona che crede che il latte faccia morire, che il cancro si possa curare col bicarbonato e l’aloe, che il Fluoro sia letale, che la carne sia letale, che l’HIV sia completamente slegato dall’AIDS, che lo zucchero serva per controllare le nostre menti e che le nostre stampanti non siano altro che strumento di controllo del sistema per tenere sott’occhio ciò che scriviamo e stampiamo.

E’ giusto secondo voi che una persona così abbia tutta questa visibilità? ma soprattutto è giusto che questa persona impedisca ad altre persone di esprimere la loro opinione a riguardo?

Io sono sinceramente stupita e disgustata.

Vi lascio ai suoi video più salienti…vorrei sapere cosa ne pensate voi

The Dark Hourglass

SONO SICURO CHE PERDERAI QUESTA SCOMMESSA…
http://www.youtube.com/watch?v=vl69Y8HUv-g

IL LATTE UCCIDE! SMETTETE DI BERLO!
http://www.youtube.com/watch?v=nM4VHgf9vNA&feature=related

2 commenti

Omosessualità…cosa ne penso io a riguardo


Salve a tutti!

So che vi potrò sembrare noiosa ma volevo veramente dire la mia a riguardo.
Ho letto molti post su blog di altre persone e più o meno dicevano le stesse cose a riguardo, cioè tolleranza, sono persone normali, ognuno è libero di fare quello che vuole ecc ecc…
E io sono super d’accordo poichè ogni uomo sulla terra è libero di vivere la proprio vita come meglio ritiene, e fare sempre il massimo per rendere la sua vita migliore possibile (e menomale che è così).
Ma ciò su cui non ho sentito pareri a riguardo è l’ostentazione pubblica a tutti i costi della sessualità.
Voglio dire,  gli omosessuali hanno dovuto e ancora devono affrontare battaglie per
far si che vengano accettati dalla società e dalle istituzioni, ma, francamente ora
penso che sia troppo eccessivo “ostentare” continuamente la propria natura
sessuale.

Si ci sono ancora un sacco di persone con i pregiudizi, però penso anche che
si ottenga un po’ l’effetto contrario ostentando fino al ridicolo la
propria omosessualità.

Badate bene, e spero che riusciate a capire il mio pensiero, io
NON SONO CONTRO L’OMOSESSUALITA’, e anche io ho amici gay che adoro, appunto perchè sono persone normali, e come persone normali vivono la loro sessualità nell’intimità della loro casa, o comunque senza necessariamente dare spettacolo in mezzo alla gente.

I miei amici gay sono d’accordo con me su questo…odiano il gay pride,
che considerano come un “carnevale” in cui viene solo ridicolizzato l’orgoglio gay.

Ecco, questo intendo con “l’ostentare” la propria sessualità…cioè portare agli estremi il proprio status.

Secondo me, ora come ora, se essi vogliono far sì che la gente li accetti, dovrebbero cominciare a comportarsi normalmente, vivendo la propria vita normalmente e anche il proprio amore, che è una cosa meravigliosa.

Io spero vivamente che voi non mi abbiate frainteso, e spero anche di essere riuscita a spiegarmi senza sembrare ipocrita.

Ricordo una scena di quest’estate…ero in un bar con amici, e difronte a me c’era una coppia di ragazzi, penso anche che siano stati più piccoli di me…li osservavo e notavo la loro naturalezza, e la dolcezza degli sguardi che si scambiavano…non avevano paura dei pregiudizi, si scambiavano dolci e innocue carezze…li ho adorati e anche ammirati, perchè vivevano con disinvoltura la loro intimità senza dar spettacolo e senza far girare tutta la gente del bar a guardarli!
Erano una coppia normale, come se fossero uomo e donna…e proprio per la loro naturalezza e semplicità che non si notava affatto che fossero due ragazzi.
I sentimenti non hanno sesso…e loro me lo hanno dimostrato pienamente…se si fa caso solo ai sentimenti, tutto il resto, i pregiudizi, le malelingue, spariscono magicamente, e rimane solo l’amore, la dolcezza e la purezza di questo sentimento.

Forse mi sono spiegata di più in questo passaggio che nell’intero post…VI CHIEDO SCUSA.

Sperando che sia di vostro gradimento…attendo le vostre opinioni al riguardo.

A presto…

The Dark Hourglass

Lascia un commento

Vedere Lei per la prima volta…


Settembre 2010…venne pubblicata la data del suo concerto in Italia!!!

Non potevo farmi sfuggire questa occasione, anche se mi sarebbe costato tanti soldi e fatica, ma l’ho fatto!
Ho acquistato i biglietti il 13 settembre…e il concerto era il 21 Dicembre 😀
Ma ne valeva la pena…per mesi ho fantasticato su quel giorno, con un pò di ansia e timori del tipo: arriveremo mai in tempo per il concerto? riuscirò a trovare il posto? riuscirò almeno ad intravederla fra la folla?

E così passarono i mesi, e senza che me ne accorgessi fu il giorno prima della partenza.
Aeroporti bloccati dalla neve, freddo intenso, e la mia paura di non poterla vedere aumentava!

Salimmo sull’aereo e non riuscivo a stare calma, agitazione ed eccitazione allo stesso momento invadevano la mia testa!

A Milano faceva un freddo cane e non smetteva mai di piovere, ma di neve neanche l’ombra…un po’ mi risollevai!

Arrivammo a Milano Centrale e un taxi ci ha portati in albergo…dio mio quell’albergo era fantastico, Corso Buenos Aires, e avevo pagato così poco…che affare eh?!

Mangiammo qualcosina così, velocemente, e ci preparammo per il concerto.

Un taxi ci portò ai Magazzini Generali…non stavo più nella pelle…ero spumeggiante.

Siamo stati in fila circa 2 ore, sotto la pioggia battente senza neanche un ombrello!
I nostri vestiti erano talmente bagnati che anche le maglie intime erano da strizzare!

Ma ecco che aprirono i cancelli e la fila cominciava a diminuire piano piano…siamo stati fortunatissimi, eravamo tra i primi!

Entrammo nel locale e con mia sorpresa mi accorsi che è veramente piccolo!!! intimo direi! Ma così famoso…quasi tutte le band che passano per Milano fanno il loro concerto ai Magazzini Generali.

Lei, la Sirena…si è fatta attendere ma, dopo due gruppi un pò scarsetti e noiosetti, alle 22, si cominciò a sentire l’intro…era Lei…finalmente!!!

Cominciai a respirare affannosamente, stavo letteralmente impazzendo, quando ad un certo punto mi trovai difronte Lei:

Ragazzi miei…io da lì ho cominciato a piangere a singhiozzi…come non credo di aver mai fatto!
Singhiozzi di gioia, emozione fortissima…non capivo più nulla!

Ecco le canzoni che ha fatto:

01. Dark Star
02. My Little Phoenix
03. I Feel Immortal
04. Naiad
05. Falling Awake
06. I Walk Alone
07. Little Lies
08. Underneath
09. Where Were You Last Night/Heaven Is A Place On Earth/Living On A Prayer Lappi I / Damned and Divine / Our Great Divide / Walking in the Air (acoustic)
10. Ciarán’s Well
11. In For A Kill
—–
12. End Of All Hope
13. Die Alive
14. Until My Last Breath

Non potevo aspettarmi di meglio!
Giuro…era come guardare una Dea da vicino…non esagero…Lei è così…come dire…magnifica e impressionante, impeccabile e dolce, tutto!

Un vortice di emozioni, una sola voce!

Lei…TARJA TURUNEN…la mia Dea…la mia Sirena…

VI lascio a delle foto!

A presto…

The Dark Hourglass

Lascia un commento

Face Charts!!!


Salve a tutti e a tutte 😀

allora oggi mi è venuta in mente una cosa…magari ho fatto la scoperta dell’acqua calda, ma voglio comunque condividere con voi questa mia idea!

Girovagavo per internet alla ricerca di face charts bianche da poter stampare, dato che, nelle mie zone, cose del genere non sanno neanche che esistono!

Ne ho trovata una e l’ho stampata all’infinito 😀 e oggi ho provato a giocarci un pò ottenendo questo risultato:

E da qui mi è venuta un’idea: dato che non sono makeup artist professionista, che utilizzo posso avere queste face charts? puff…prove di trucco prima di un’uscita, matrimonio, cresima, party ecc. ecc.

Un’altra cosa…le face charts non si creano con pastelli o pennarelli, ma con trucchi veri, proprio come quelli che mettete sul vostro viso…e devo dire che funziona!

Per fissare il tutto poi, in modo tale che i colori non svaniscano e che sia eyeliner che lipstick rimanga al suo posto, ci spruzzo su una bella quantità di lacca spray, non quella senza gas miraccomando!!!

Ho raccolto le mie face charts in uno schedario con copertine trasparenti, in modo tale che rimangano belle ordinate e perfette!

E poi mi è venuto in mente un altro utilizzo: il nostro schedario di face charts può tornarci utile quando non sappiamo che look usare!

Basta solo sfogliarlo!!!

Detto questo, spero che il post vi piaccia  e che vi possa tornare utile!

Hail a tutti!! 🙂

The Dark Hourglass…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: